Video Galeno
Policlino Abano Terme
Translator

Dimagrire con il sondino

DIMAGRIRE CON IL SONDINO: Terapia Enteronutrizionale dell’Obesità T.E.N.P.O.)

La T.E.N.P.O. è un metodo che permette un rapido e consistente calo di peso, attraverso l’uso di un preparato a base di amminoacidi che viene somministrata 24 ore su 24 per circa 10 giorni consecutivi, tramite un sondino naso gastrico collegato ad una piccola pompa. Il tutto è contenuto in un pratico zaino, che deve essere portato sempre con sé, permettendo di continuare a svolgere le normali attività quotidiane dentro e fuori casa.

Grazie alle caratteristiche della miscela amminoacidica, durante tale periodo, non devono essere assunti alimenti, la miscela con l’aggiunta degli integratori prescritti sarà sufficiente a soddisfare le esigenze nutrizionali, permettendo di non avvertire il senso di fame.

La T.E.N.P.O. può essere ripetuta a cicli facendo passare almeno 15 giorni tra l’uno e l’altro. Durante la prima fase della T.E.N.P.O. ci si può attendere una riduzione di peso del 8-10% del peso iniziale, nel secondo ciclo e in quelli successivi in media la riduzione di peso è di circa il 5 % per ogni ciclo.

IL DIGIUNO PER DIMAGRIRE

Il digiuno può essere praticato solo sotto il controllo medico, perché è indispensabile valutare indicazioni, controindicazioni, modalità e durata del digiuno. Sotto la guida del medico, completo o modificato, può essere un metodo ideale non solo per dimagrire, ma per depurare e rigenerare il corpo, aumentando salute e benessere.

MODALITA’ DEL DIMAGRIMENTO DURANTE IL DIGIUNO GUIDATO

Quando il digiuno, completo o modificato è correttamente indicato e adeguatamente guidato, il corpo dimagrisce in modo selettivo e mirato: dopo i primi tre giorni di adattamento le perdite sono quasi esclusivamente a carico della massa grassa. Le perdite proteiche sono, dopo i primi giorni ,assai ridotte, e si verificano soprattutto a carico di cellule invecchiate o degenerate: esse vanno incontro ad autolisi e vengono sostituite da nuove cellule: si determina così una rigenerazione del corpo ed un suo ringiovanimento, utile per la prevenzione e il benessere.

DIGIUNO MODIFICATO

Viene ottenuto comunemente garantendo l’apporto minimo giornaliero di proteine raccomandato dalla OMS nonché vitamine e minerali.

Video Unomattina Verde
Ultimi articoli

RiabNut

1 anno 6 giorni fa

Come tenere i figli adolescenti lontani da obesità, anoressia e bulimia? Seguendo i cinque consigli forniti dall’American Academy of Pediatrics.

1) Non incoraggiare le diete drastiche perché sono all’origine dei disturbi alimentari. Secondo le ultime stime dell’AAP, infatti, i ragazzi che seguono regimi alimentari restrittivi sono 18 volte più esposti ai rischi, rispetto a chi non li segue, di incappare nell’anoressia.

2) Cercare di pranzare e cenare sempre insieme ai figli. In questo modo, li si abitua a comportamenti alimentari corretti. Che prevedono, tra le altre cose, l’assunzione regolare di porzioni di frutta e verdura.

3) Non insistere con i consigli sul peso perché vengono percepiti negativamente dai ragazzi. Spingendoli a mangiare male per l’ansia, la vergogna o per dispetto.

4) Non scherzare, né offendere sui chili di troppo o sull’eccessiva magrezza. Ed evitare che anche amici e conoscenti lo facciano. Perché, come dimostrato dall’AAP, causa una ferita che spinge all’assunzione di comportamenti alimentari sbagliati anche in età adulta.

5) Promuovere tra i figli l’importanza dello sport e della sana alimentazione senza mettere loro pressioni. È stato dimostrato che in questo modo i teenager sono meno ansiosi, hanno una percezione meno distorta del loro corpo e ne sono più soddisfatti rispetto ai figli di chi insiste con dieta e privazioni.